Il calendario cinese del concepimento: affidabile o deludente?

Calendario-Cinese-GravidanzaConoscere in anticipo il sesso del proprio bambino prima del concepimento o addirittura determinarlo volontariamente è il sogno di molte coppie. Alcuni hanno già un maschio e vorrebbero una femminuccia, altri desiderano solo femmine o solo maschi, altri ancora vogliono controllare gli eventi che li riguardano.

Sembra che questo desiderio non abbia confini politici. Spinti da questo desiderio, infatti, sono stati moltissimi ad oriente ed occidente ad aver elaborato e testato dei metodi empirici volti ad aumentare le possibilità di concepire un bambino di un sesso determinato: uno di questi è il calendario cinese del concepimento.

Si tratta di un metodo antico elaborato con motivazioni che non possono essere considerate delle più nobili: in Cina, come del resto in moltissimi altri paesi, le famiglie preferivano un figlio maschio a una femmina. Il maschio garantiva la linea di discendenza alle famiglie nobili e braccia da lavoro a quelle più povere e la nascita di una bambina era vista come una disgrazia più che una benedizione.

Come si legge il calendario cinese?

Il funzionamento del calendario cinese è molto semplice e si basa sulla teoria che il sesso del nascituro dipende da due fattori: l’età della madre e il mese in cui è avvenuto il concepimento.

Per quanto riguarda il primo elemento necessario al calcolo, occorre  tenere in conto che l’età di una mamma occidentale non è la stessa di una mamma cinese. Spiegheremo brevemente il calcolo da fare, ma tenete presente che esistono in internet tabelle di conversione dall’età gregoriana a lunare che facilitano molto il compito!
In primo luogo dobbiamo ricordare che i cinesi calcolano nell’età di una persona anche il periodo di gestazione passato nella pancia della mamma quindi:

  1. se siete nate in un mese successivo a febbraio: vostra età lunare è la vostra età “occidentale” + 1 (es. se avete 23 anni, ne dovrete calcolare 24)
  2. se siete nate nei mesi di gennaio o febbraio: dovrete cercare la data in cui cadde il capodanno cinese nel vostro anno di nascita per capire se siete nate prima o dopo quel giorno:
    • Nel caso siate nate prima dovrete aggiungere un anno in più, quindi due anni in più rispetto all’età occidentale (es.: avete 23 anni e siete nate prima del capodanno cinese, ne dovrete calcolare 25)
    • Se siete nate dopo il capodanno, si aggiunge solo un anno (es.: avete 23 anni e siete nate dopo il capodanno cinese, ne dovrete calcolare 24)

Incrociando i due dati, in orizzontale l’età della mamma con i dovuti calcoli di adattamento e in verticale il mese del concepimento all’interno della tabella sotto riportata, avrete il sesso presunto del vostro bambino.

Funziona veramente?

Sulle probabilità di successo di questo metodo ci sono teorie diverse: alcuni ritengono che esso sia circa del 70%, altri parlano addirittura del 90%, altri ancora ritengono non sia affatto affidabile.

Si tratta di un metodo che ha basi scientifiche?

No, si tratta piuttosto di un modello empirico. Ciò che è certo è che non c’è, alla luce delle attuali conoscenze scientifiche alcun rapporto tra l’età della madre, il mese del concepimento e il sesso del bambino. La scienza ha dimostrato infatti che è il padre a determinare il sesso del nascituro e non la femmina.

La scientificità del metodo è inoltre inficiata da alcune problematiche “tecniche” tra cui la determinazione del giorno del concepimento che spesso non è così ovvio e potrebbe slittare di alcuni giorni e quindi di mese in mese. Parlando in meri termini di razionalità, è difficile pensare che ogni donna nata nel 1980 darà alla luce una femminuccia se concepita nel mese di settembre! Ultima perplessità: come si spiegherebbero i parti plurigemellari con bambini di sesso diverso?

In ogni caso può essere divertente giocare con il proprio partner a provare l’efficacia di questo calendario cinese.