Vermi nelle feci: come riconoscere gli ossiuri nei bambini e cosa fare

Vermi-nelle-feci

Trovare vermi nelle feci dei bambini non è raro come si pensa e anzi, si tratta di un evento piuttosto frequente che non deve allarmare eccessivamente i genitori. In molti alla vista di questi parassiti si preoccupano e questo è comprensibile, così come è normale provare un senso di ribrezzo. Tuttavia, nella maggior parte dei casi i vermi nelle feci non sono altro che gli ossiuri: parassiti intestinali assai frequenti in età infantile come le malattie esantematiche. Fortunatamente però sono piuttosto facili da eliminare.

L’ossiuriasi colpisce prevalentemente i bambini in età scolastica ma si può manifestare anche negli adulti, che facilmente vengono infettati dai figli. Per fortuna questi vermi non sono pericolosi e se trattata l’infezione si risolve senza conseguenze anche nei bambini più piccoli. E’ comunque importante imparare a riconoscere questi vermi nelle feci e mettere in atto delle misure preventive per evitare continue infezioni.

Vermi nelle feci: cosa sono gli ossiuri

Gli ossiuri sono dei vermi che si trovano solitamente nel suolo oppure sugli animali infetti come cani e gatti. Le uova di questi parassiti vengono ingerite accidentalmente portando le mani alla bocca e una volta che arrivano nell’intestino si schiudono liberando appunto i vermi. Le femmine migrano verso l’ano dove depositano le uova, innescando un ciclo continuo che può determinare ripetute infezioni. Per questo motivo è importante riconoscere gli ossiuri ed eliminarli il prima possibile, in modo da poter guarire definitivamente.

I sintomi degli ossiuri nei bambini

Gli ossiuri non sono pericolosi, ma questo non significa che non siano fastidiosi! La presenza di questi vermi nelle feci, spesso visibili ad occhio nudo, determina alcuni sintomi che spesso i bambini manifestano con grande fastidio ed insofferenza ed è proprio grazie a questi che ci possiamo accorgere dell’infezione in atto.

I sintomi più comuni dell’ossiuriasi sono i seguenti:

  • Prurito nella zona anale e in quella genitale (nel caso delle bambine);
  • Male o fastidio alla pancia;
  • Difficoltà nel dormire.

Va precisato nuovamente che spesso gli ossiuri si possono vedere ad occhi nudo, trovando appunto dei vermi nelle feci del bambino, che hanno un colore bianco e sono piuttosto sottili.

Vermi nelle feci: come riconoscerli

Riconoscere gli ossiuri può essere facile o meno facile a seconda dei casi: non sempre infatti si riescono a vedere ad occhi nudo. Per una diagnosi certa, viene consigliato di effettuare lo scotch test che è piuttosto semplice. Basta mettere in pezzetto di scotch sull’ano dei bambino al mattino appena si sveglia e prima di lavarlo. Dopo 5 minuti si preleva il nastro adesivo e lo si mette su un vetrino. Si ripete l’operazione per 3-4 giorni dopodichè si consegna il materiale raccolto al laboratorio di analisi per avere una diagnosi inequivocabile.

Vermi nelle feci: come eliminarli

Eliminare i vermi nelle feci dei bambini non è difficile, ma conviene sempre consultare il pediatra in modo da intraprendere una terapia risolutiva. Solitamente viene prescritto un farmaco antiparassitario che possono assumere anche i bimbi senza rischi e nel giro di qualche giorno il problema è risolto. Meglio comunque affidarsi sempre alle cure di un medico per evitare che l’infezione rimanga latente.