Bimbo che piange? Come capirne il motivo e calmarlo

Bimbo-che-piange

Anche per la mamma, riuscire a capire il disagio del proprio bimbo che piange è spesso difficile: ci vuole tempo per imparare ad interpretare i segnali che ci invia nostro figlio e non sempre siamo in grado di darci delle risposte. I bambini, nei loro primi mesi di vita, hanno un’unica forma di comunicazione: il pianto. Non possono esprimersi in altro modo e quindi ogni volta che hanno fame, non stanno bene, provano dolore o via dicendo iniziano a piangere. Quello che però molte mamme non sanno è che esistono diverse forme di pianto e tutti i bambini si esprimono allo stesso modo. E’ quindi possibile comprendere quali siano i bisogni del bimbo che piange semplicemente prestando attenzione ad alcuni dettagli.

Oggi vediamo come capire perchè il bambino piange e come interpretare questa forma di comunicazione.

Bimbo che piange disperato perchè ha fame

Il bimbo che piange perchè ha fame si può riconoscere facilmente da una serie di segnali che possiamo considerare premonitori. Prima di iniziare a piangere in modo disperato, il piccolo solitamente manifesta la propria fame con i seguenti comportamenti:

  • Il bambino schiocca la lingua sul palato, si succhia il dito o la mano;
  • Il bimbo gira la testa e si guarda intorno per cercare il seno della mamma.

Ad un certo punto, quando è davvero affamato, il bimbo inizia a piangere disperato ed è talmente nervoso che quando la mamma inizia ad allattarlo non riesce nemmeno ad attaccarsi bene al seno. In presenza di questi segnali, il pianto del bimbo è sicuramente dipendente dalla fame.

Bimbo che piange perchè ha il pannolino sporco

I bambini piangono spesso anche quando hanno il pannolino sporco ed è un chiaro segnale che è arrivato il momento di cambiarli. In questi casi basta controllare, ma anche dal modo in cui piange è possibile capire quale sia il suo disagio. Il bimbo che piange perchè ha il pannolino sporco infatti lo fa in modo molto meno impetuoso: non urla disperato ma piuttosto si lamenta e produce dei suoni meno striduli.

Bimbo che piange perchè ha le coliche

Bimbo-che-piangeIl bambino che piange perchè sta male e ha le coliche si esprime spesso in modo disperato, per far capire alla mamma che ha bisogno della sua presenza. Parliamo di un evento che tipicamente si verifica nel secondo mese di vita del piccolo e che fortunatamente intorno al terzo mese tende a scomparire. Quando il bimbo ha le coliche, il suo pianto è piuttosto disperato ma basta prenderlo in braccio per calmarlo e farlo sentire meglio. Spesso questo è il rimedio più efficace, molto più di farmaci e altri rimedi della nonna.

Bimbo che piange perchè vuole la mamma

Quello che viene definito il pianto dell’abbandono si manifesta quasi sempre durante la notte, quando il piccolo si sveglia di soprassalto e non trova la mamma al suo fianco. In questo caso il pianto è disperato ed improvviso, ma basta prendere in braccio il piccolo per calmarlo immediatamente.

Ti potrebbe interessare anche…