Toxoplasmosi in gravidanza: prevenirla con 5 regole fondamentali

Toxoplasmosi

La toxoplasmosi è un’infezione che generalmente non comporta grandi problemi e anzi, spesso e volentieri capita di contrarla senza nemmeno accorgersene. Ha un decorso piuttosto rapido ed i sintomi tipici sono mal di gola, dolore alle ossa e mal di testa: manifestazioni che solitamente non ci mettono in allerta. Tuttavia, se contratta in gravidanza la toxoplasmosi può risultare molto pericolosa per il feto ed esporlo al rischio di malformazioni, cecità, ritardo mentale, epilessia e nei casi peggiori ad una morte prematura. Non a caso, uno dei primi esami che la futura mamma deve effettuare quando la gravidanza è stata accertata è proprio il toxo test: un prelievo che va ad indagare la presenza nel sangue degli anticorpi collegati a questa malattia.

Se gli anticorpi sono presenti, significa che la futura mamma ha già contratto in passato la toxoplasmosi e quindi non rischia di essere contagiata nuovamente: può stare del tutto tranquilla. Se però nel sangue non viene rilevata la presenza di anticorpi per la toxoplasmosi, allora bisogna prestare molta attenzione e prevenire questa malattia per tutto il periodo della gravidanza.

Toxoplasmosi: 5 regole per una gravidanza senza rischi

Toxoplasmosi-cosa-non-mangiareLa toxoplasmosi è un’infezione che può essere contratta solo se viene ingerito il parassita responsabile ossia il toxoplasma gondii. Questo si può trovare nelle carni di animali infetti, su frutta e verdura, nelle feci di un gatto infetto o nel terreno su cui può aver defecato.Per prevenire la toxoplasmosi quindi le donne in gravidanza che sono a rischio di contrarre questa malattia devono rispettare delle regole alimentari importantissime.

#1 Niente carne cruda in gravidanza

Bisogna evitare di mangiare qualsiasi tipo di carne cruda o poco cotta, perchè solo con la cottura il parassita viene ucciso e quindi l’alimento diventa sicuro.

#2 Niente salumi e insaccati crudi se si è a rischio toxoplasmosi

Da evitare sono anche tutti gli insaccati crudi (prosciutto crudo, bresaola, salame, speck, ecc.). Sono ammessi solamente quelli cotti come la mortadella o il prosciutto cotto.

#3 Frutta e verdura? Da lavare bene con l’Amuchina!

Frutta e verdure crude si possono mangiare, ma bisogna assicurarsi che siano state disinfettate con l’Amuchina per alimenti o con un po’ di bicarbonato. Solo in questo modo risultano sicure, quindi meglio evitarle se si è fuori casa!

#4 Evitare di pulire la lettiera del gatto

Il gatto domestico non dovrebbe creare troppi problemi e comunque è bene ricordare che sono le sue feci il problema! Non dobbiamo quindi liberarci del nostro amico a 4 zampe: basta che alla pulizia della lettiera ci pensi qualcun altro!

#5 Voglia di sushi? Per la toxoplasmosi non è pericoloso

Se la carne cruda è assolutamente vietata alle donne in gravidanza che sono a rischio di contrarre la toxoplasmosi, lo stesso non si può dire per il pesce. Sushi, sashimi e cruditè in generale si possono mangiare ma attenzione però: durante la gestazione sarebbero comunque da evitare. Se infatti non sono rischiose per la toxoplasmosi, potrebbero essere contaminate da altri parassiti quindi sarebbe meglio evitare.

Rispettando queste regole si può stare del tutto tranquille: qualche piccola rinuncia per una gravidanza senza rischi!

Ti potrebbe interessare anche…