Quando fare il test di gravidanza: 3 cose da sapere

Quando-fare-il-test-di-gravidanza

Quando fare il test di gravidanza? Questa è una domanda che si pongono in moltissime e in modo particolare le donne che sono alla ricerca di un bambino. Quando infatti si prova a rimanere incinta, i giorni che precedono l’arrivo del ciclo mestruale sono spesso snervanti. Bisogna attendere ma non si quanto tempo occorre affinchè il test possa rivelare un’eventuale gravidanza e così ci si trova spesso a farlo precocemente, sbagliando. Come infatti abbiamo già visto, il test di gravidanza rileva la concentrazione nell’urina di Beta-hCG ma i valori di questo ormone aumentano solo dopo qualche giorno dall’avvenuto concepimento.

Può quindi capitare di fare il test di gravidanza troppo presto e ottenere un risultato negativo anche se magari si è rimaste incinte. Per questo motivo non bisogna mai avere troppa fretta ed è anche importante tenere in considerazione alcuni fattori. In commercio per esempio si trovano test che, secondo quanto affermato sulla confezione, sono in grado di rilevare un’eventuale gravidanza con un largo anticipo. Tutto però è estremamente soggettivo e ci sono donne che prima di un certo periodo di tempo non possono sapere di essere incinte. Vediamo quali sono le 3 cose più importanti da sapere e quando fare il test di gravianza per ottenere un risultato attendibile.

#1 Quando fare il test di gravidanza dopo il rapporto

Dopo un qualsiasi rapporto a rischio e quindi non protetto conviene fare il test di gravidanza, ma esclusivamente se il ciclo tarda ad arrivare. Ci sono donne che fanno il test ancora prima dell’arrivo previsto delle mestruazioni, ma in questo caso i risultati non sono da considerare attendibili. Conviene dunque aspettare che il ciclo sia in ritardo e questa è la regola numero uno.

#2 Quando fare il test di gravidanza se il ciclo è irregolare

Quando-fare-il-test-di-gravidanzaAlcuni test di gravidanza sono più sensibili di altri e teoricamente sarebbero in grado di rilevare la presenza delle Beta-hCG ancora prima dell’arrivo previsto del ciclo. Tuttavia, bisogna sempre prestare attenzione perchè spesso e volentieri così facendo si rischia un falso negativo, soprattutto se il proprio ciclo mestruale non è regolare. Questi test possono in alcuni casi funzionare per le donne che non hanno mai avuto ritardi, nemmeno di un giorno. Per tutte le altre invece sono da considerare poco attendibili quindi prima di farli conviene comunque aspettare che le mestruazioni siano in ritardo di almeno un paio di giorni.

#3 Il falso negativo: un’eventualità frequente

Se il falso positivo è molto raro con un test di gravidanza di quelli moderni, i falsi negativi sono invece molto frequenti e spesso sono dovuti al fatto che il test viene effettuato troppo presto. Se quindi il risultato è negativo ma il ciclo ancora non ne vuole sapere di arrivare, conviene ripeterlo dopo qualche giorno ed eventualmente rivolgersi al proprio ginecologo. Le donne che oggi hanno dei figli e che al primo tentativo con il test avevano avuto un esito negativo sono moltissime quindi si tratta di un’eventualità più che probabile e nemmeno così tanto rara.

Ti potrebbe interessare anche…