Sintomi gravidanza: i segnali che arrivano prima del ciclo

Sintomi-gravidanza

Parlare di sintomi gravidanza ancora prima che ci sia un effettivo ritardo nel ciclo non è così strano, specialmente per le donne che cercano di rimanere incinte e che quindi aspettano con ansia qualsiasi segnale precoce. Tutti sostengono che l’unico modo per capire se c’è un bimbo in arrivo sia quello di fare il test di gravidanza, e questo è sicuramente vero. Tuttavia, basta leggere i vari forum femminili per capire che in realtà in molti casi il nostro corpo ci lancia dei segnali più o meno evidenti. Sono diverse le testimonianze di donne che affermano di aver avvertito dei sintomi sin dai primissimi giorni dopo il concepimento.

In alcune i sintomi di una gravidanza possono essere impercettibili nelle fasi iniziali, mentre altre potrebbero notarli di più. Ognuna è fatta in modo diverso, quindi è vero: non possiamo essere sicure di essere incinte fino a quando non facciamo il test e non risulta positivo! Alcuni sintomi però potrebbero comparire ancora prima dell’arrivo presunto del ciclo mestruale, quindi vale la pena scoprire di cosa si tratta.

Sintomi gravidanza: i primi giorni dal concepimento

Alcuni simtomi di gravidanza potrebbero comparire sin dalle 48 ore successive al concepimento, anche se è bene sottolineare che non tutte le donne li sperimentano. Sin dai primissimi giorni però i livelli di beta HCG iniziano a crescere e continuano a farlo mano a mano che passa il tempo. Questo determina una progressiva produzione di progesterone, che può dar vita ai sintomi tipici dei primi giorni di gravidanza ossia:

  • Mal di testa;
  • Sbalzi d’umore;
  • Acidità di stomaco;
  • Problemi di digestione;
  • Particolare sensibilità ad alcuni odori;
  • Alterazioni del gusto;
  • Crampi addominali localizzati in basso.

Sintomi gravidanza: le prime settimane

Dopo la prima settimana dal concepimento, possono comparire altri sintomi che rappresentano un campanello d’allarme ma allo stesso tempo non devono essere fraintesi. Molti di questi sintomi infatti potrebbero dipendere dalla sindrome premestruale, perchè sono spesso molto simili.

  • Perdite da impianto;
  • Stanchezza cronica e voglia di dormire;
  • Nausea mattutina;
  • Tensione al seno;
  • Cambiamento nel colore dei capezzoli, che possono diventare più scuri.

Sono incinta? Quando fare il test di gravidanza

Test-di-gravidanzaSe parlare di sintomi gravidanza ancora prima dell’arrivo del ciclo mestruale non è tanto insolito, è bene precisare che molte di queste manifestazioni potrebbero dipendere da altri fattori. Anche se quindi compaiono alcuni dei sintomi che abbiamo descritto, l’unico modo che abbiamo per essere davvero sicure di essere in dolce attesa è quello di fare il test di gravidanza. L’errore che però fanno molte donne è di non avere pazienza.

In commercio si trovano test di gravidanza precoci, che permettono di ottenere risultati ancora prima che sia arrivata la data in cui dovrebbe iniziare il ciclo mestruale. E’ bene sottolineare però che per non rischiare falsi negativi si dovrebbe sempre effettuare il test dopo almeno 4 giorni di ritardo. In questo modo siamo un po’ più tranquille perchè i risultati di qualsiasi test sono più attendibili. E’ vero che spesso quando si attende con ansia la cicogna non si riesce ad aspettare, ma fare un test troppo presto potrebbe rivelarsi del tutto inutile.