Maalox in gravidanza: tutto quello che c’è da sapere

Maalox-in-gravidanza

Le donne che assumono il Maalox in gravidanza non sono poche: questo farmaco infatti è uno dei pochi che non ha controindicazioni durante la gestazione e che quindi si può prendere senza troppe preoccupazioni. Il Maalox è un medicinale che agisce riducendo la quantità di acido prodotta dallo stomaco e quindi è in grado di alleviare disturbi come il bruciore gastrico o il reflusso gastroesofageo. Purtroppo questi sono problemi che non di rado interessano le donne durante il periodo della gravidanza ed è quindi normale cercare dei rimedi che possano alleviare questi fastidi. 

Assumere farmaci antiacidi come Gaviscon o Maalox in gravidanza non dovrebbe rappresentare alcun tipo di pericolo nè per la mamma nè per il feto. Tuttavia, è importante rispettare la posologia ed evitare di assumerne quantitativi eccessivi. Bisogna sempre ricordare che durante la gestazione meno farmaci si prendono e meglio è, indipendentemente dal fatto che questi siano sicuri. Prima di assumere qualsiasi medicinale comunque bisogna sempre chiedere consiglio al proprio medico, in modo da appurare che non ci siano controindicazioni particolari.

Maalox in gravidanza: un aiuto contro l’acidità

Come abbiamo appena accennato, il Maalox è un farmaco che appartiene alla categoria degli antiacidi ed è quindi utile in caso di bruciore o acidità di stomaco ma anche per alleviare tutti quei disturbi che dipendono dal reflusso gastroesofageo. Sono molte le donne che in gravidanza soffrono di questi problemi e non c’è nulla di cui preoccuparsi: si tratta di disturbi passeggeri che tendono a scomparire da soli. In alcune donne durano fino al momento del parto mentre altre sono più fortunate e riescono a liberarsene nel giro di qualche mese. Assumere dei medicinali può sicuramente aiutare e nel foglietto illustrativo di Maalox troviamo scritto chiaramente che non presenta controindicazioni durante la gravidanza. Se però volete sentirvi più tranquille e meno in colpa potete sperimentare anche qualche rimedio naturale.

Bestseller No. 1

Alternative al Maalox in gravidanza: rimedi naturali contro acidità e bruciore di stomaco

Quando il reflusso diventa particolarmente intenso non ci sono molte alternative e bisogna ricorrere a farmaci antiacidi come il Maalox, ma in presenza di sintomi più lievi e sopportabili possiamo adottare qualche strategia utile. Con alcuni accorgimenti infatti possiamo prevenire i classici sintomi del reflusso gastroesofageo ed evitare quindi di dover assumere medicinali, che anche se non controindicati in gravidanza spaventano sempre un po’. Vediamo adesso alcune semplicissime strategie che possono aiutare moltissimo in caso di acidità di stomaco o reflusso gastroesofageo, anche in gravidanza.

Dormire con la testa sollevata

Spesso i sintomi si acutizzano durante la notte e in questi casi conviene cambiare posizione, cercando di dormire con la testa più sollevata. Basta mettere un paio di cuscini sotto al capo anzichè uno solo, oppure inclinare leggermente il letto. In tal modo non si rischiano rigurgiti acidi.

Evitare i cibi che aumentano l’acidità

Per quanto riguarda l’alimentazione, possiamo evitare i cibi che peggiorano i sintomi tipici di reflusso e acidità ossia pomodori, cioccolato, bevande gasate, caffè, the, formaggi grassi, fritture, agrumi e alimenti troppo elaborati.

Ti potrebbe interessare anche…